Vlad III – Il primo regno di Vlad III Dracula

Nel 1448, dopo aver ricevuto la notizia della morte di Vlad II Dracul e di suo figlio Mircea, i Turchi rilasciarono Dracula, ritenendolo il legittimo erede al trono di Valacchia, e gli fornirono un esercito con il quale riuscì a riconquistare il trono di Valacchia con il nome di Vlad III Dracula. In questa occasione governò per soli due mesi (ottobre e novembre), dopo di chè János Hunyadi costrinse Dracula a cedere il trono e fuggire da suo cugino, il principe di Moldavia Bogdan II, mentre János Hunyadi, ancora una volta rimise Basarab II (il pretendente del clan Danesti) sul trono della Valacchia.

L’esilio di Vlad Dracula Dracula fu costretto all’esilio per molti anni, prima di tornare a Valacchia per uccidere Vlad 3il Principe Basarab II, e reclamare il trono di Valacchia. Vlad fuggì in Moldavia, dove visse sotto la protezione dello zio, Bogdan II. Nel mese di ottobre 1451, Bogdan fu assassinato. Le turbolenze derivanti in Moldavia costrinsero Dracula a fuggire in Transilvania e cercare la protezione del nemico della sua famiglia, János Hunyadi. Colpito dalla vasta conoscenza di Vlad della mentalità e meccanismi interni dell’impero ottomano, come pure dal suo odio per il figlio del sultano, János Hunyadi si riconciliò con il suo rivale e lo fece suo consigliere. Intanto il fantoccio di János Hunaydi sul trono di Valacchia, Basarab II, aveva istituito una politica favorevole ai Turchi, mentre János Hunyadi aveva bisogno in Valacchia di un uomo più affidabile. Di conseguenza, János Hunyadi accettò l’alleanza con il suo nemico ritenendolo l’adeguato candidato ungherese al trono della Valacchia. Dracula divenne vassallo di János Hunyadi e ricevette in cambio i ducati transilvani di Faragas e Almas, già appartenuti a suo padre. Dracula rimase in Transilvania, sotto la protezione di János Hunyadi, fino al 1456, quando ebbe l’occasione di riprendere la Valacchia da Basarab II. Nel 1453 il mondo cristiano venne sconvolto dalla caduta finale di Costantinopoli. Gli Ottomani, sotto il Sultano Maometto II avevano preso Costantinopoli dopo un prolungato assedio, mettendo fine alla presenza cristiana nel Mediterraneo orientale. L’Impero Romano d’Oriente, che esisteva fin dai tempi di Costantino il Grande e che per mille anni aveva protetto il resto della cristianità dall’Islam non c’era più. Nel 1456, tre anni dopo che gli ottomani avevano conquistato Costantinopoli, minacciarono l’Ungheria con l’assedio di Belgrado. János Hunyadi decise subito un’altra campagna contro i Turchi ed invase la Rumelia ottomana ma, colpito dalla peste diffusasi nel suo accampamento, morì. Nel frattempo Vlad Dracula, che era riuscito ad assicurarsi il supporto del Re d’Ungheria Ladislao il Postumo, invase la Valacchia, riuscì ad uccidere Basarab II, che intanto si era allalleato con gli Ottomani e riprendere il trono della Valacchia; purtroppo la morte di János Hunaydi rendeva la sua permanenza quanto meno precaria. Per una volta almeno, Dracula si sentiva costretto a tentare di placare i turchi, mentre consolidava la sua posizione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...